newspaper-720L’economia sociale ha un impatto fortemente positivo sul territorio nazionale, specialmente in termini di occupazione. Tuttavia quando s sente parlare di sviluppo, l’economia sociale diventa solo un plus, qualcosa di cui non si tiene realmente di conto.

Un errore questo che non permette di guardare obbiettivamente la realtà dei fatti. Secondo alcune statistiche emerse recentemente dal Censimento ISTAT, notiamo qual’è il reale peso (positivo) dell’economia sociale.

Per quanto riguarda le organizzazioni no-profit, in Italia se ne contano 301 mila e offrono lavoro a 608 mila persone. Senza contare poi i 4.7 milioni di volontari.
Abbiamo poi 50 mila cooperative non sociali, le quali danno lavoro a ben 800 mila persone.

Complessivamente possiamo notare come l’economia sociale offra interessanti sbocchi e dovrebbe certamente rientrare nei piani per risollevare la nazione da un punto di vista economico. 

Le riflessioni in merito sono tante, ma è proprio la consapevolezza a mancare. Oggi sono queste aziende sociali a portare un valore in più, perché non solo danno vita a idee innovative, ma permettono anche alle persone di intraprendere una nuova carriera.

Vuoi approfondire il tema dell’economia sociale o più in generale quella italiana? Allora prosegui la lettura su Economia