In tutto il mondo il quarto giovedì di novembre,  sta ad indicare l’apertura ufficiale dello shopping natalizio, per gli amanti del genere i negozi praticano dei notevoli ribassi sui prezzi, in un orario no stop di 24 ore.

Benché le origini di questo nome non sono del tutto certe, diverse correnti di pensiero raccontano tutta un’altra storia, alcuni l’associano al giorno in cui gli schiavi venivano non venduti, bensì svenduti, infatti i proprietari delle grandi piantagioni attendevano proprio questo giorno per acquistare mano d’opera fresca e a basso costo.

Altri invece associano il nero ad eventi fortemente negativi come le perdite che i commercianti registravano, in origine infatti essi erano soliti annotare in rosso le perdite ed in nero i guadagni, ma in questo giorno, dati i forti sconti e le numerose promozioni i conti erano decisamente in nero ovvero in attivo.

Un’altra ipotesi che non ha nulla a che vedere con le vendite è quella relativa all’enorme quantità di traffico ed ingorghi che si formano nelle strade ed ai negozi super affollati e congestionati proprio dalle persone attirate dagli sconti davvero interessanti con punte anche dell’80%.

Oggi per gli statisti che guardano più ai numeri che alla spesa, il black friday può esser preso come punto di riferimento ed indicatore della propensione delle persone a fare acquisti non solo in questo giorno, ma anche in quelli successivi.

In America nel 1951 comparve persino nelle pagine di alcune riviste per indicare il gran numero di lavoratori che per godere del lungo fine settimana dopo la festa del Ringraziamento, non esitavano a mettersi in malattia.

Per trovare l’idea regalo giusta consigliamo di visitare il portale: idee per un regalo originale.
Per recensioni su prodotti da acquistare consigliamo di visitare il portale: recensioni dei migliori prodotti ed elettrodomestici.