Coltivare un orto o un giardino è un’esperienza gratificante, oltre che un hobby diffuso. Il piacere di gustare i frutti e le verdure coltivati con le proprie mani o quello di godersi un giardino fiorito non hanno bisogno di spiegazioni. Il giardinaggio è un’attività rilassante e terapeutica. Orto e giardino seguono i ritmi della natura, distanti anni luce dal frenetico stile di vita a cui siamo abituati.

Per una buona coltivazione, però, sono indispensabili anche gli attrezzi giusti. Non necessariamente macchinari o utensili a motore; spesso è sufficiente un insieme di piccoli utensili manuali che svolgono perfettamente il loro compito. Soprattutto se il giardiniere è alle prime armi può essere utile cominciare proprio con gli attrezzi manuali. La spesa d’acquisto non sarà eccessiva e partire da un piccolo appezzamento comincerà a rendere l’idea di cosa significa giardinaggio. Per allargarsi ci sarà sempre tempo in seguito, una volta assodato che quello è l’hobby adatto alle proprie esigenze.

Utensili da giardinaggio: l’acquisto

Oggi, la commercializzazione degli utensili da giardino avviene per due canali: il negozio fisico e quello virtuale. Il negozio fisico è rappresentato dalla ferramenta classica, a cui si accompagnano i grandi magazzini. Gli utensili da giardinaggio online, invece, sono una realtà relativamente giovane. Gli attrezzi utili in un orto o in un giardino per larga parte non sono difficili da reperire e rappresentano una delle dotazioni “standard” di queste tipologie di esercizi commerciali. Quello che è diverso è la metodologia di vendita.

Utensili da giardinaggio online: un settore in crescita

In un negozio fisico il cliente si aggira per gli scaffali, alla ricerca del prodotto di cui necessita. Una volta trovato, può rendersi conto delle sue caratteristiche osservandolo da vicino. Può confrontare il prezzo con modelli di altri marchi, eventualmente presenti e se non è convinto si reca in un altro negozio.

Il mercato online è più giovane e sta ancora crescendo. Da un’indagine svolta dall’Istat, nel 2015 è emerso un aumento degli acquisti online: gli internauti che effettuano compere sul web risultano essere passati dal 45,9% dell’anno precedente al 48,7%. Di pari passo sono anche aumentate le imprese che vendono online: si è passati dal 8,2 al 10%, sempre in relazione allo stesso periodo. Anche se siamo decisamente lontani dagli obiettivi della Comunità Europea, anche da noi l’e-commerce si sta muovendo. La forza di questa tipologia di negozi sta nella loro specificità: è possibile eseguire tutte le operazioni senza muoversi da casa o dall’ufficio, con un notevole risparmio di tempo e con la comodità di farlo quando si vuole: un negozio online è sempre aperto. Perché non provare?